Possesso qualifica OS2- Idoneità tecnica

Possesso qualifica OS2- Idoneità tecnica

 

Q: Vorrei ricevere lumi sulla possibilità da parte di un iscritto all’Ordine degli Ingegneri di assumere incarichi per la progettazione e la direzione di lavori di restauro su immobili soggetti a tutela ai sensi del D. Lgs 42/04. I lavori sono connessi alla messa in sicurezza e ripristino di intonaci, stucchi decorati e complessi statuari a decorazione di una facciata. Inoltre,  poiché tali lavori per prescrizione della Soprintendenza devono essere eseguiti da parte di impresa dotata di qualifica OS2, intenderei sapere se la verifica delle sussistenza di tale requisito debba essere in capo al solo Responsabile dei Lavori o debba essere obbligatoriamente responsabilità anche del Direttore dei Lavori.

R:  Tra i requisiti di ordine speciale richiesti per ottenere una determinata qualificazione SOA riscontriamo l’adeguata idoneità tecnica organizzativa che si comprova tra l’altro mediante la idonea direzione tecnica.

I requisiti da dimostrare ex art 87 D.P.R. 207/2010 sono relativi ad uno o più soggetti a cui è stato affidato l’incarico di Direttore Tecnico. Se il Direttore Tecnico è persona diversa dal Titolare/Legale Rappresentante/Amministratore/Socio, lo stesso deve essere dipendente dell’impresa o in possesso del contratto d’opera professionale regolarmente registrato. Il Direttore Tecnico non può ricoprire lo stesso incarico presso un’altra impresa qualificata SOA e deve possedere i seguenti requisiti:

– per iscrizioni in categoria OS2A e OS2B restauratore dei beni culturali ( in possesso dei requisiti di cui agli artt. 29 e 182 del codice dei beni culturali Dlgs 42/2004).

A sua disposizione per ulteriori chiarimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerca nel sito