Comitato tecnico di Consulenza

Comitato Tecnico di Consulenza, dalla parte dei professionisti

L’Ordine degli Architetti di Napoli fornisce metodo e pareri per districarsi nel mare magnum della professione

Supportare gli architetti, iscritti all’Ordine di Napoli e non, così come i soggetti interessati ad ottenere informazioni  sugli aspetti tecnici e giuridici della professione: è questa la mission del Comitato Tecnico di Consulenza, che l’Ordine partenopeo istituisce per favorire la risoluzione di istanze, a carattere generale e specifico, tramite lo scambio di documentazione di settore, pareri ed opinioni.

Il Comitato Tecnico di Consulenza non ha l’ambizione di sostituirsi a nessun altro organo istituzionale, ma è, piuttosto, una delegazione di architetti che, grazie all’esperienza pratica maturata, intendono fornire ai colleghi un metodo per districarsi nel mare magnum della professione.

 

Sono sei le aree di expertise in cui si esprimono le competenze tematiche del Comitato Tecnico di consulenza:

 

1. Lavori pubblici (applicazione del Codice dei Contratti, contrattualistica e nuovi istituti normativi, procedure di gara, bandi e affidamenti, appalti complessi, ruolo e responsabilità delle figure tecnico-professionali negli ambiti di progettazione, direzione lavori, contabilità, collaudo e validazione);

2. Urbanistica (applicazione delle norme nazionali e regionali, Piani Urbanistici, vincoli, regolamenti e canoni procedurali, pratiche tecnico-amministrative e modulistica, applicazione del Regolamento regionale n° 5/2011 di attuazione della L.R. 16/2004);

3. Edilizia privata (applicazione della normativa vigente, strumenti edilizi esecutivi, vincoli, regolamenti e canoni procedurali, pratiche tecnico-amministrative e modulistica, competenze degli enti locali e territoriali);

4. Ambiente e territorio (applicazione della normativa, vincoli, pareri di competenza, procedure tecnico-amministrative e modulistica, formazione e gestione di SIT su piani di area vasta, sistema mobilità e trasporti, applicazioni RAB);

5. Beni storici, artistici ed architettonici ( applicazione della normativa, vincoli, pareri di competenza, procedure tecnico-amministrative e modulistica);

6. Aspetti professionali (deontologia, regime di incompatibilità, procedure di gara ed affidamenti, contrattualistica, tariffe e parcelle, aspetti contributivi ed assicurativiprofessione e pubblica amministrazione).

 

Il Comitato Tecnico di Consulenza è composto dagli architetti

1. Presidente
2. Michele Granatiero (coordinatore del Comitato);
3. Gerardo Maria Cennamo
4. Ida De Falco
5. Claudio Pianese
6. Dario Raguzzino

 

 

Il Comitato Tecnico di Consulenza dispone di una segreteria che, dopo aver raccolto le istanze pervenute, le assegna ai componenti e ne fissa un termine di risoluzione.

A breve le istanze saranno raccolte tramite il seguente spazio riservato sul sito dell’Ordine degli Architetti di Napoli.